Il Best Lean Idea Award all’applicazione web “TRAC19”

Il progetto ideato da IRST IRCCS e dalla società AIVOLUTION, grazie a un sistema di autovalutazione via web, permetterà una gestione più rapida e sostenibile degli accessi in ambiti sanitari a supporto delle misure di contrasto alla diffusione del virus nelle strutture di cura, assistenza e non solo

Un lasciapassare telematico, compilato in autonomia via web, che permetta di accedere a quelle strutture che sono a forte rischio Covid19 come ospedali o residenze sanitarie. Si chiama TRAC19 ed è il progetto ideato da professionisti dell’IRST “Dino Amadori” IRCCS e dalla società sammarinese specializzata in intelligenza artificiale AIVOLUTION, risultato vincitore pochi giorni fa del prestigioso Lean Healthcare e Lifescience Award 2020, categoria “Best Lean Idea”.

Il progetto TRAC19 prevede lo sviluppo di un applicativo web che permetta all’utente che deve accedere, ad esempio, in IRST, di compilare un questionario di autovalutazione/autocertificazione sulla propria salute e potenziali rischi epidemiologici (contatti avuti con positivi) semplicemente tramite smartphone, pc o tablet. Una volta terminata la compilazione, l’utente ottiene subito un responso: STOP, se c’è la presenza di almeno un criterio di rischio (clinico o epidemiologico) per cui si rende necessario contattare un operatore prima di recarsi in struttura oppure GO. Il “semaforo verde” è contestuale al rilascio di un codice che, presentato all’ingresso dell’Istituto, consente di accedere secondo le attuali procedure di sicurezza.

Presso l’IRST di Meldola, fin dalla prima ondata pandemica, è stato organizzato un percorso di triage che prevede una telefonata il giorno precedente l’appuntamento per constatare la salute del paziente e un triage fisico all’accesso in struttura. Gli obiettivi del progetto sono, dunque, da un lato ottimizzare il percorso triage del paziente/utente riducendo al minimo il tempo necessario per la valutazione clinica e mantenendo alto il rispetto della privacy, dall’altro impegnare il personale sanitario in attività cliniche a maggior valore per la presa in carico e l’assistenza dei pazienti oncologici. Aspetto, quest’ultimo, affatto secondario considerando che solo IRST svolge circa 2.500 telefonate a settimana e che, quotidianamente, i pazienti che hanno necessità di recarsi in struttura sono in media circa 700 nelle quattro sedi, ai quali si aggiungono accompagnatori, lavoratori, personale esterno. L’utilizzo della app consente, inoltre, di facilitare l’identificazione, in sicurezza e precocemente, dei pazienti ammalati paucisintomatici.

Il Lean Award, giunto alla sua terza edizione, è organizzata da Fiaso, Federsanità Anci, Aiop, Telos Management Consulting e Università di Siena con il patrocinio di Farmindustria, Confindustria Dispositivi Medici, IN.GE.SAN, SIMM, AOPI, SIFO per valorizzare le migliori idee di gestione dei percorsi produttivi nell’ambito della salute, ha visto partecipare Aziende Sanitarie Pubbliche e Private e Aziende appartenenti ai settori Pharma e Medical device. A contendersi la palma di progetto più innovativo all’interno delle due categorie del premio – progetti già realizzati (Lean Projects) e idee progettuali appena avviate (Lean Ideas) – quest’anno erano iniziative legate ai percorsi COVID19 o di emergenza sanitaria.

L’applicazione, strumento tecnologico per lo sviluppo della patient engagement e a supporto agli operatori sanitari, è stata ideata per un utilizzo non solo in IRST ma anche in qualsiasi struttura sanitaria e non sanitaria che intende aumentare il livello di sicurezza per l’accesso di utenti ai propri servizi.

Gli ideatori (e vincitori) di TRAC19 sono: Nicola Gentili, Francesca Galardi, Lucia Bertoni, Caterina Florescu, Elena Prati, Roberto Vespignani, Americo Colamartini, Andrea Pagliarani, Roberto Pasolini, Lorenzo Braconi, Michele Barzanti, Sandra Montalti, Luca Battistelli, Paolo Mariotti, Maria Teresa Montella, Mattia Altini, Massimiliano Quercioli, Sabrina Prati insieme all’equipe infermieristica, tecnica, di operatori socio sanitari e ai medici dell’IRST.

TRAC19 Gruppo

Istituto Romagnolo per lo Studio dei Tumori "Dino Amadori" - IRST S.r.l.
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
Sede legale: Via Piero Maroncelli, 40 - 47014 Meldola (FC)
Tel. 0543 739100 - Fax 0543 739123
e-mail: info@irst.emr.it PEC: direzione.generale@irst.legalmail.it

Capitale Sociale interamente versato Euro 20.000.000,00 - R.E.A. 288572 (FC)
Reg. Imprese FC / Cod. Fisc. / Partita IVA 03154520401
Codice di Interscambio: L0U7KO4

  Privacy policy e Cookies |   Portale IRST |   Login

Seguici su - Follow us on

Questo sito fa uso di cookie tecnici

Questo sito fa uso di cookie tecnici, per permetterti la navigazione del sito, e per raccogliere statistiche anonime sull'utilizzo che ne fai. Scopri di più leggendo l'informativa.