Dal mare al tetto dell’Emilia-Romagna: la nuova impresa sportiva di Sandro Valbonesi per IRST

Tornerà prestissimo a pedalare e a volare sugli sterrati Sandro  Valbonesi, duatleta forlivese avvezzo ad imprese sportive al limite dell'umano e grandissimo amico dell'IRST. Sabato 25 luglio, con partenza alle 7 dalla statua di Marco Pantani in viale Carducci a Cesenatico, infatti, darà vita ad un nuovo, fantastico, evento tra sport e bebneficenza: da Cesenatico al Monte Cimone (passando per Forlì e Fanano); dallo 0 sul livello del mare della Riviera Romagnola ai 2.165 metri della punta più alta dell'Emilia-Romagna, il Monte Cimone (2.165). Due le frazioni no-stop: in bicicletta, da Cesenatico fino ai piedi del Cimone, a Fanano (180 kilometri) poi un trail di altri 45km per circa 2.200 metri di dislivello, scortato dal campione Giulio Piana. Un’impresa che complessivamente dovrebbe durare 11 ore con l’arrivo in vetta previsto per le 18. Ad attendere Sandro e i suoi 5 accompagnatori (due i mezzi che lo scorteranno) al traguardo, prima il saluto dell’Aeronautica Militare quindi una grande festa Fanano.

L'impresa è stata presentata oggi in conferenza stampa in Comune a Forlì alla presenza del campione delle due ruote Davide Cassani.  

Daniele Mezzacapo, vicesindaco del Comune di Forlì con delega allo sport: “Festeggiamo questo perfetto connubio tra beneficenza, sport e vita sociale. Conoscevo le imprese di Sandro, inimmaginabili ai più; già lo apprezzavo, dopo che lo ho conosciuto ne stimo ancor di più il carattere e lo spirito, ne ammiro la grande preparazione e il rigore. Per questo oltre a sostenere l’evento, gli abbiamo chiesto di fare una sosta in Piazza Saffi, così che possa esser l’ambasciatore di Forlì al Monte Cimone”.

Giorgio Martelli, Direttore Generale IRST IRCCS: “E’ sempre un grande piacere presenziare a questi eventi; posso dire che Sandro sia un grande amico mio e dell’IRST. Verso di lui confesso di provare sentimenti contrastanti: ammirazione e invidia per la capacità di realizzare imprese bellissime. E’ ammirevole la sua dedizione e la capacità che ha di dare sempre il massimo. Devo poi ovviamente ringraziarlo perché lega le sue iniziative alla solidarietà a favore delle nostre attività di ricerca, contributi per noi fondamentali. Ogni singola donazione, infatti, non solo compensa un po’ le mancanze del sistema pubblico di finanziare la ricerca, ma testimonia grande affetto e vicinanza.

Sandro Valbonesi: “Ringrazio il vicesindaco Mezzacapo per aver sostenuto fin da subito quest’idea e l’avermi fatto rappresentante di Forlì, il dr. Martelli e l’IRST, Davide Cassani per l’affetto, mia moglie nonché madre del mio bellissimo bimbo. Un grande grazie, poi, lo devo all’amico e accompagnatore Gilberto Benassi visto che mi accingo a dar vita a una sua idea ovvero percorrere, unire, il punto più basso della nostra Regione a quello più alto. Tutto rientra nel progetto Liferunner, “contenitore” di iniziative di raccolta fondi pro-IRST: tolte le spese vive, sponsorizzazioni e donazioni effettuate all'ASD Sport Academy andranno alle attività di ricerca oncologica; un modo per sostenere chi ha fatto tanto per la salute di mia mamma.

Davide Cassani, campione di ciclismo, CT della Nazionale e Presidente dell’APT Emilia-Romagna: “Siamo romagnoli, siamo gente abituata a fare imprese straordinarie. Quella intrapresa da Sandro è la via più bella, quella che unisce lo sport all’amore per gli altri, al far del bene. Non potevo che affezionarmi alla sua storia e alla sua causa e spronarlo a dar il massimo. Come lui, anch’io sto vivendo un momento particolare, sto imparando a capire ancor meglio quanto la salute sia davvero la cosa più importante che abbiamo. Per questo è davvero bello e va apprezzato che abbia deciso di fare tutto questo per beneficenza: la somma di tanti piccoli passi possono dare tanto. Sport è la mia vita, mi dà la possibilità di incontrare persone straordinarie come Sandro. Da presidente di APT non posso poi che fare un plauso alla scelta di unire due punti simbolici come Cesenatico e il Monte Cimone; l’Emilia-Romagna è una Regione che crede nel turismo sportivo, questa è un’impresa che sa unire tutto questo e il nostro splendido territorio.

Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l.
Sede legale: Via Piero Maroncelli, 40 - 47014 Meldola (FC)
Tel. 0543 739100 - Fax 0543 739123
e-mail: info@irst.emr.it PEC: direzione.generale@irst.legalmail.it

Capitale Sociale interamente versato Euro 20.000.000,00 - R.E.A. 288572 (FC)
Reg. Imprese FC / Cod. Fisc. / Partita IVA 03154520401
Codice di Interscambio: L0U7KO4

  Privacy policy e Cookies |   Portale IRST |   Login

Seguici su - Follow us on

Questo sito fa uso di cookie tecnici

Questo sito fa uso di cookie tecnici, per permetterti la navigazione del sito, e per raccogliere statistiche anonime sull'utilizzo che ne fai. Scopri di più leggendo l'informativa.