martedì 18 settembre 2018
IRST - Meldola
 
Radiazioni, quando la medicina mette i panni dei Supereroi - 07 maggio 2018

Una mostra con protagonisti alcuni Supereroi dei fumetti Marvel per raccontare il parallelismo tra i super poteri dati dalle radiazioni e le loro potenzialità curative utilizzate nella medicina. Un’esposizione che si propone di toccare varie tappe in Italia grazie alla campagna di raccolta fondi online

Le radiazioni, anche se potenzialmente pericolose, nella medicina moderna ricoprono un ruolo di fondamentale efficacia per la diagnosi e la terapia contro i tumori. Per l’utilizzo in totale sicurezza di queste radiazioni, una figura essenziale e insostituibile è quella del Fisico Medico, moderno Supereroe nel partecipare alla lotta contro il cancro.

Con lo scopo di far conoscere come le radiazioni hanno contribuito a far evolvere l’umanità, come vengono utilizzate negli ambienti sanitari e di ricerca per curare e sconfiggere i tumori e qual è il ruolo del fisico medico nella radioprotezione e nella gestione delle grandi attrezzature utilizzate, il dr. Enrico Menghi, fisico della Fisica Sanitaria IRST IRCCS, insieme all’Associazione Italiana di Fisica Medica (AIFM) e in collaborazione con WOW Spazio Fumetto, il Museo del Fumetto di Milano, ha ideato e realizzato una mostra aperta al pubblico intitolata “Supereroi e radiazioni, il ruolo della Fisica Medica nei fumetti Marvel”.

L’esposizione racconta la nascita e l’evolversi dei diversi Supereroi del Mondo Marvel grazie all’utilizzo delle radiazioni e, in parallelo, dell’evoluzione tecnologica avvenuta nell’impiego e utilizzo delle radiazioni da parte della figura del fisico medico. Lo spettatore, percorrendo le varie installazioni, può seguire la nascita dei più famosi Supereroi, avvenuta a inizio anni ‘60 grazie al genio dei fantasiosi creatori proprio attraverso l’allora misterioso e incontrollato utilizzo delle radiazioni. Si potrà scoprire il rapporto tra i raggi cosmici e i Fantastici 4, i raggi X e Spider man, i raggi Gamma e l'Incredibile Hulk, per poi passare ai rifiuti radioattivi e Daredevil, i campi magnetici e Magneto, le mutazioni genetiche e gli X-men e terminare con le nano-particelle e Ant man.

Dopo il lancio al Congresso dell'Associazione Nazionale Fisica Medica a Bari del 12 aprile scorso, la volontà degli organizzatori è quella di diffondere questo tema non troppo conosciuto e far diventare questa mostra itinerante portandola in tutte le principali città e strutture italiane che desidereranno ospitare l'evento. La prima tappa sarà il 27 maggio 2018 in Romagna, a Meldola , città sede dell’Istituto Tumori della Romagna (IRST) IRCCS, durante l’iniziativa "SognaDO Domani - I bambini sognano il futuro" promossa dal Comune di Meldola; la mostra sarà allestita negli spazi dell'Arena Hesperia (via Roma).

Per poter concretizzare un vero e proprio tour di questa interessante mostra è stata realizzata una campagna di crowdfunding che servirà a sostenere le spese di spostamento e allestimento lungo le varie tappe. L’obiettivo è quello di raccogliere 2.000 euro entro fine maggio ed è possibile sostenere il progetto attraverso una donazione su www.ideaginger.it cliccando sul progetto "Supereroi e radiazioni".

 


A cura di:
  Ufficio Comunicazione
IRST - Meldola

Data pubblicazione:  07/05/2018
 

Ritorna
Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l.
Sede legale: 47014 Meldola (FC) Via Piero Maroncelli, 40
Capitale Sociale interamente versato Euro 20.000.000,00 - R.E.A. 288572 (FC)
Reg. Imprese FC/Cod. Fisc./Partita IVA 03154520401
Tel. 0543 739100 - Fax 0543 739123
e-mail: info@irst.emr.it - internet: www.irst.emr.it
PEC: direzione.generale@irst.legalmail.it