Sunday, December 15, 2019
IRST - Meldola
 
Una nuova postazione diagnostica per l'Oncoematologia IRST Cesena - 2 luglio 2015

Grazie alle iniziative di raccolta fondi organizzate durante l’anno 2014 e 2015 dall’Associazione Valori e Libertà, il Servizio di Oncoematologia IRST dell’Ospedale Bufalini di Cesena ha ricevuto in dono una sofisticata apparecchiatura per la visualizzazione di immagini radiologiche; la postazione sarà utile per una più accurata e rapida valutazione diagnostica delle patologie neuro-oncologiche.

Una nuova apparecchiatura utile alla valutazione e allo studio ancor più accurato delle patologie neuro-oncologiche. Grazie all’impegno dell’Associazione “Valori e Libertà” Forlì-Cesena e alla collaborazione dell’AUSL della Romagna, è da pochi giorni disponibile per i professionisti del Servizio di Oncoematologia IRST IRCCS di Cesena, una nuova sofisticata postazione telematica per lo studio multidisciplinare dei tumori cerebrali.

La cerimonia di consegna si è svolta questa mattina all’ospedale Bufalini alla presenza di Giorgio Martelli (Direttore generale IRST IRCCS),  Virna Valmori (Direttore della Direzione Medica di Presidio), Marina Faedi (Responsabile del Servizio di Oncoematologia IRST IRCCS), Maria Lucia Maccagnino (Presidente Associazione Valori e Libertà) e alcune componenti dell’Associazione.

“Nella realtà cesenate è presente dal 2003 un gruppo neuroncologico multidisciplinare di Area Vasta Romagna – ha illustrato la dott.ssa Marina Faedi – che si occupa della diagnosi e cura dei tumori cerebrali, avvalorato dal 2011 dall’inserimento del Day Hospital Oncoematologico nell’Istituto Tumori della Romagna (IRST) IRCCS di Meldola. Il gruppo multidisciplinare può contare sulla collaborazione professionale di vari specialisti che, attraverso le proprie competenze e specializzazioni, apportano un contributo indispensabile volto a ottimizzare il percorso diagnostico e terapeutico di pazienti affetti da tumori cerebrali. In tale ambito si colloca l’attività clinica ambulatoriale dell’oncologo e del neurochirurgo che, durante il trattamento o per il controllo dell’evoluzione della malattia, valutano, in ambulatorio congiunto e dedicato, il beneficio terapeutico e prendono decisioni sui passi successivi. Per tale finalità è necessario confrontare immagini di esami strumentali eseguiti in vari momenti della malattia e a volte in diverse sedi. Lo strumento generosamente donato dall’Associazione Valori e Libertà servirà proprio a questo scopo e darà un apporto fondamentale al lavoro dell’équipe medica per una sempre più precisa e adeguata valutazione complessiva sulla risposta ai trattamenti”.

 La workstation è dotata, infatti, di moduli per la lettura di differenti immagini e permetterà ai medici oncologi e neurochirurghi di visualizzare contemporaneamente più immagini radiologiche eseguite in momenti diversi, non solo presso l’ospedale di Cesena ma, se compatibili, in qualsiasi altra struttura. In questo modo, basandosi anche sul referto rilasciato in occasione dell’esame dal medico radiologo, l’equipe medica dell’IRST sede Cesena e i colleghi dell’AUSL Romagna che compongono il Gruppo multidisciplinare neuro-oncologico potranno visionare in modo preciso l’efficacia del percorso terapeutico avviato, le terapie effettuate e l’eventuale evoluzione della malattia.

La significativa donazione è il frutto dell’impegno di “Valori e Libertà”. L’associazione culturale femminile, presieduta da Maria Lucia Maccagnino, impegnata in progetti di promozione sociale, è da tempo vicina alle attività del Day Hospital Oncoematologico di Cesena. L'Associazione è riuscita ad acquistare la workstation impegnando oltre 10.000 euro raccolti grazie a numerose iniziative organizzate negli ultimi due anni – dalla camminata “4 passi per la ricerca” in programma nell’edizione 2014 della Settimana del buon vivere, a momenti ludici, serate danzanti e cene sociali – e ad un ulteriore sforzo all'interno dell'Associazione stessa che ha impiegato fondi propri per raggiungere la cifra necessaria.

“L’ospedale di Cesena presenta tutte le competenze per l’area di neuroscienze – ha dichiarato il dott. Giorgio Martelli - pertanto IRST lo individua come punto di riferimento nella Rete oncologica della Romagna per quel che riguarda le patologie neuro-oncologiche. L’attrezzatura donata dall’Associazione Valori e Libertà, che ringrazio sentitamente, andrà a potenziare le attività del Gruppo multidisciplinare neuro-oncologico consentendo di offrire ai nostri pazienti le migliori chance terapeutiche e diagnostiche”.

“Ringrazio a nome dell’Associazione tutte le persone – ha dichiarato la Presidente Maria Lucia Maccagnino – che hanno creduto in questo progetto, capendo l’importanza di questa nuova attrezzatura per i pazienti del nostro territorio, nonché  l’Ausl e l’IRST IRCCS per l’affiancamento e la collaborazione dimostrata”.

“Questa nuova workstation – conclude la dott.ssa Virna Valmori - è frutto del lavoro e collaborazione fra Ausl, IRST  IRCCS e Associazione Valori e Libertà di cui beneficia non solo l’IRST ma anche l’Ausl della Romagna, esempio concreto di integrazione”.


A cura di:
  Ufficio Comunicazione
IRST - Meldola

Data pubblicazione:  7/2/2015
 

Return
Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l.
Sede legale: 47014 Meldola (FC) Via Piero Maroncelli, 40
Capitale Sociale interamente versato Euro 20.000.000,00 - R.E.A. 288572 (FC)
Reg. Imprese FC/Cod. Fisc./Partita IVA 03154520401
Tel. 0543 739100 - Fax 0543 739123
e-mail: info@irst.emr.it - internet: www.irst.emr.it
PEC: direzione.generale@irst.legalmail.it