martedì 27 giugno 2017
IRST - Meldola
 
Informazioni

IRST IRCCS
via P. Maroncelli, 40
47014 Meldola (FC)


Come raggiungerci

e-mail: info@irst.emr.it

tel: 0543 739100

Linee di ricerca


English version

Ricerca

Il progresso nella lotta contro le malattie tumorali passa, anzitutto, dalla costante e sempre più stretta interazione tra le attività di cura e quelle di ricerca. Per questo IRST opera per il potenziamento della ricerca scientifica ad ogni livello, sia quella clinico-assistenziale (tesa allo sviluppo di nuove soluzioni diagnostiche e terapeutiche) sia organizzativo-sanitaria (indirizzata alla sperimentazione di modelli di assistenza innovativi che permettano di ottimizzare le risorse disponibili) sia biomedico-traslazionale (tesa all’immediato trasferimento dei risultati di laboratorio a diretto beneficio dei pazienti). L’evoluzione tecnologica ha portato ad una significativa espansione delle possibilità di ricerca in ambito oncologico e anche i tempi di ricaduta clinica della ricerca di base si sono abbreviati in misura notevole.
 
La ricerca, ambito principe delle finalità IRST così come confermato dal riconoscimento in Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, riguarda alcune aree d’interesse specifico quali:

  • l’epidemiologia, per ricavare dati di incidenza/prevalenza/sopravvivenza che consentano di effettuare attività di sorveglianza e prevenzione;
  • la ricerca in cure palliative, necessaria a mantenere elevato il livello assistenziale anche in fase avanzatissima di malattia;
  •  la ricerca biomolecolare che permette di rintracciare indicatori e predittori biologici utili a diagnosi precoce, individuazione di rischio, prognosi nei tumori solidi, formulazione di terapie personalizzate e nuovi farmaci.
  • la ricerca traslazionale grazie alla quale si realizza il diretto trasferimento delle acquisizioni della ricerca di laboratorio all’attività di cura (dal laboratorio al letto del paziente);
  • la ricerca clinica con l’attuazione di studi sullo sviluppo delle malattie oncologiche, sempre nel totale rispetto della normativa vigente e delle regole internazionali.
Tutti gli ambiti di ricerca IRST coinvolgono l’Unità Operativa Biostatistica e Sperimentazioni Cliniche che interviene nella pianificazione e attuazione degli studi, nel controllo sulla loro corretta conduzione, nel monitoraggio e nell’elaborazione dei dati.
 
Ricerca di base - Condotta con l’obiettivo di aumentare la conoscenza dei processi molecolari che sono alla base dei fenomeni biologici, questo tipo di ricerca è il punto di partenza per tutti i successivi studi e si sviluppa soprattutto a livello teorico e laboratoristico.
 
Ricerca preclinica - Rappresenta quella fase in cui i ricercatori, prima di valutare gli effetti di una nuova cura sull’uomo, ne appurano l’efficacia e soprattutto la sicurezza per il paziente. Questo tipo di ricerca è fondamentale per lo sviluppo di nuovi farmaci, strumentazioni o approcci terapeutici. Prevede intensi programmi sperimentali in vitro e in vivo (basati sull’uso di cellule coltivate in laboratorio o su modelli animali) svolti sotto stretto controllo e secondo regole ben definite a livello nazionale e internazionale.
 
Ricerca traslazionale - Verifica la possibilità di trasformare le scoperte prodotte in laboratorio in applicazioni cliniche a diretto beneficio dei malati. Il suo compito è costruire un “ponte” tra più branche della scienza (biologia, fisica, chimica, medicina) che permetta uno scambio continuo e diretto di informazioni. Rappresenta l’integrazione ottimale e più feconda tra attività di ricerca e quelle di cura.
 
Ricerca clinica - È l’ultima fase della ricerca scientifica prima dell’approvazione di un nuovo farmaco o di un nuovo tipo di trattamento. Si tratta di sperimentazioni che coinvolgono i pazienti, scandite in più fasi e in piena adesione a principi di rilevanza, fattibilità etica e correttezza metodologica.
 
Ricerca epidemiologica - Si occupa di esaminare distribuzione e frequenza nella popolazione di malattie ed eventi sanitari rilevanti, i fattori di rischio per la loro comparsa e le relazioni esistenti con gli stili di vita, analizzandone possibili cause, decorso e conseguenze. L’epidemiologia analizza anche l’efficacia degli esami preventivi e degli screening per la diagnosi precoce. Negli ultimi anni, in oncologia, questo tipo di studi hanno trovato importanti riscontri e fonti d'informazione nelle analisi di tipo genetico.
 
Sono state identificate 3 linee di ricerca che caratterizzano l’Istituto come IRCCS nei confronti del Ministero della Salute:
  1. LINEA N. 1
  2. LINEA N. 2
  3. LINEA N. 3 
Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l.
Sede legale: 47014 Meldola (FC) Via Piero Maroncelli, 40
Capitale Sociale interamente versato Euro 20.000.000,00 - R.E.A. 288572 (FC)
Reg. Imprese FC/Cod. Fisc./Partita IVA 03154520401
Tel. 0543 739100 - Fax 0543 739123
e-mail: info@irst.emr.it - internet: www.irst.emr.it
PEC: direzione.generale@irst.legalmail.it